Vento 

Il freddo di questa notte mi parla del pensiero più grave.

Lo so, mi culli come un vento senza nome, io ti sento perché la mia finestra è sempre aperta per te.

Piano, soffi fino a chiudermi gli occhi.

La luce buia è il sogno che tra i brividi accende i colori più segreti di questa notte che mi abbraccia senza la mia volontà.

Tutto scorre, tutto muore ma io resto ferma ancora un po’a nascondermi in questo abbraccio.

Advertisements

Se

Se mi perdo

Corro da te
tu tienimi stretta per un po’ 

la tua mano è il buio di un sogno
La luce di un’idea che accarezza il centro dell’anima 

senza un colore, senza forma
senza neanche verità

Quando mi cerco e non mi trovo
Quando mi guardo e non mi vedo
Quando spero e non ci credo

Sussurro a te

Tu che puoi tutto
tienimi stretta forte forte 
ferma questo tempo
dilata lo spazio di queste prigioni quadrate che divorano le nostre vite. 

Io pensavo di essere di più ma volevo essere altro, io pensavo di essere di meno ma non volevo essere altro. 

Ti prego tu non mi dimenticare
così saprò chi sono quando ti cerco  

Sognerò su di te ancora un po’
e finché tu mi respiri da lontano 
la mia anima troverà la strada

Signore, cantami ancora nei tuoi sogni che sono tutto ciò che ho amato, non chi ha amato me, chi mi ama o mi amerà.